Home Pasta fatta a mano Tortelli di ortiche

Tortelli di ortiche

by Barbara Baccarini

Iniziamo una nuova settimana ma soprattutto un nuovo mese.
Nuovo mese e nuovi ingredienti freschi e di stagione con cui sbizzarrirci in cucina.
Era da tanto tempo che volevo provarci, poi un giorno mi sono decisa e armata di guanti sono andata in campagna ed ho finalmente raccolto le ortiche.
Ortiche direte voi?
Si, sono commestibili, sono un’erba selvatica facilmente reperibile ma soprattutto una vera scoperta.
Oggi quindi una nuova ricetta di ravioli, o meglio conosciuti nella mia terra come tortelli.
Ecco quindi qualcosa di diverso dal solito ripieno con bietole, spinaci o zucca: ricotta ed ortiche.
Un sapore pungente ma reso speciale dalla giusta combinazione degli ingredienti.
Un piatto, il mio, condito semplicemente con burro, salvia e una bella grattugiata di parmigiano…saprà conquistarvi al primo assaggio.

TORTELLI ALLE ORTICHE

Ingredienti per il ripieno:

  • 500 g ricotta fresca
  • 200 g ortiche già pulite e lessate
  • 200 g parmigiano grattugiato
  • sale
  • pepe

Ingredienti per la sfoglia:

  • 4 uova
  • 400 g farina
  • 1 cucchiaino sale fino


Dopo aver raccolto le ortiche (solo la parte superiore, cioè la parte più fresca) lavatele in acqua fredda tenendo solo le foglie che poi farete bollire in acqua salata per 5 minuti.
Una volta lessate, scolate le ortiche e una volta fredde tritatele.
A questo punto preparate il ripieno e in una ciotola unite le ortiche, la ricotta ed il formaggio quindi amalgamate bene.
Regolate di sale e pepe.
Preparate poi la sfoglia impastando a mano o con l’aiuto dell’impastatrice.
Una volta ottenuto un panetto compatto, prendete la sfoglia e con la macchina per stendere la pasta tirate in modo da ottenere una sfoglia molto sottile, io l’ho tirata nel penultimo buco.
Infarinate uno stampo per ravioli, stendete la sfoglia sullo stampo e mettete il ripieno in corrispondenza di ciascuno incavo dello stampo fino a farcirli tutti.
Con la pasta in esubero ricoprite il ripieno, pressate leggermente con le dita per far aderire le due sfoglie poi con un piccolo mattearello passate sulla sfoglia in modo da delineare bene i bordi.
Togliete i ravioli ottenuti e disponeteli su un vassoio foderato con un panno da cucina leggermente infarinato.
Ripetete l’operazione fino a terminare sia la pasta che il ripieno.
Fate cuocere in acqua salata per circa 7 minuti e servite, nel mio caso, con burro e salvia ma sono ottimi anche con un ragù di carne.


“Ma il coraggio è anche questo.
La consapevolezza che l’insuccesso fosse comunque il frutto di un tentativo.
Talvolta è meglio perdersi sulla strada di un viaggio impossibile che non partire mai”

Se provi una delle mie ricette, taggami su  Instagram aggiungendo il tag #cucinasenzafretta.
Farai parte anche tu dell’album Rifatti da voi sulla mia pagina
 Facebook
Non scordarti di iscriverti alla Newsletter per restare aggiornato su tutte le mie attività e sulle prossime ricette in arrivo.


You may also like

7 comments

Mila 4 Maggio 2015 - 11:22

Mi piace tantissimo la pasta fatta in casa e poi con le erbe spontanee mi strapiacciono le preparazioni!!! Complimenti

Reply
amelie 4 Maggio 2015 - 13:46

le ortiche selvatiche sono buonissime!
amelie

Reply
ungiornosenzafretta 4 Maggio 2015 - 20:02

una vera scoperta anche per me!!

Reply
Andreea 4 Maggio 2015 - 18:00

Non sai quanto mi piacciono e non ho la possibilità di averle. Rimango solo con i ricordi da quando ero da mia mamma e qualche volta che mi è capitato di averli. Quante ricettine buone si possono fare,… come questi tortelli gustosissimi e tanto belli !

Reply
Sfogliata alle ortiche | Un giorno senza fretta 18 Maggio 2015 - 11:23

[…] questa bellissima festa. Oggi nuova ricetta con protagoniste assolute le ortiche,infatti dopo  i tortelli alle ortiche ecco una sfogliata. Ricetta adatta se avete poco tempo a disposizione per preparare la cena oppure […]

Reply
Sfogliata alle ortiche | Ricetta ed ingredienti dei Foodblogger italiani 18 Maggio 2015 - 23:05

[…] questa bellissima festa. Oggi nuova ricetta con protagoniste assolute le ortiche,infatti dopo  i tortelli alle ortiche ecco una sfogliata. Ricetta adatta se avete poco tempo a disposizione per preparare la cena oppure […]

Reply
luana 1 Giugno 2018 - 14:37

Per mia fortuna abito in trentino e vado per malghe dove acquisto ricotte freschissime e raccolgo ortiche,radicchio dell’orso e spinaci selvatici che utilizzo per fare tortelli ….una squisitezza!!!!

Reply

Leave a Comment