Zuppe e Vellutate

Vellutata di patate e piselli allo zenzero

vellutata patate piselli e zenzero

Come vi state organizzando in vista dell’arrivo delle grandi nevicate previste nelle prossime ore?
Io spero le previsioni non sbaglino, spero vivamente arrivi tutta la neve che è in previsione e che tutto per qualche giorno rallenti: amo il paesaggio innevato, mi mette calma e tranquillità.
Oggi proprio in previsione del freddo che sta arrivando vi lascio un’ottima vellutata, un comfort food ideale per le prossime sere quando la ricerca del calore dei fornelli e del forno la vorrà fare da padrona.
Ho visto la ricetta della crema di piselli un pò di tempo fa qui da Raffaella così ho deciso di riadattare la sua versione alle nostre esigenze e ne è uscito un piatto davvero squisito.

Vellutata di patate e piselli allo zenzero

Ingredienti:

  • 1 confezione piselli medi
  • 2 patate
  • 1 cucchiaino zenzero in polvere
  • sale
  • pepe
  • aglio
  • olio
  • 200 ml acqua

In una casseruola rosolate l’aglio con un cucchiaio di olio poi aggiungete i piselli e le patate tagliate a cubetti non troppo spessi.
Coprite a filo con acqua bollente, salate e aggiungete lo zenzero in polvere. Lasciate cuocere per 10 minuti a fuoco medio o comunque fino a cottura dei piselli e delle patate.
Frullate con il mixer a immersione, aggiustate di pepe e servite ancora fumante accompagnato da crostini all’olio.

Se provi una delle mie ricette, taggami su Instagram aggiungendo il tag #cucinasenzafretta.
Farai parte anche tu dell’album Rifatti da voi sulla mia pagina Facebook
Non scordarti di iscriverti alla Newsletter per restare aggiornato su tutte le mie attività e sulle prossime ricette in arrivo.


You Might Also Like

3 Comments

  • Reply
    la cucina della Pallina
    4 Febbraio 2015 at 12:19

    ma sei carinissima Barbara! ….farei solo piatti così in questi giorni! camino acceso, forno acceso per il pane e vellutate sul fuoco!
    qui ha buttato giù 2 centimetri di neve ieri, niente di che ma risultato: ghiaccio 🙂
    bacio grande
    raffaella

  • Reply
    Amelie
    4 Febbraio 2015 at 12:46

    per noi poveretti, costretti a macinare chilometri per guadagnare la pagnotta, spero che la neve rimanga nel cielo!
    la zuppa poi è eccezionale al rientro dopo la bufera del traffico e del lavoro
    amelie

  • Reply
    Michela Sassi
    4 Febbraio 2015 at 16:54

    Che piatto favoloso, sono un'amante delle zuppe… non sai quante ne mangerei… davanti al camino poi!
    Un abbraccio

Leave a Reply