Lievitati

Treccia di Pan Brioche alla cannella

pan brioche alla cannella

Dopo i violenti temporali e conseguenti allagamenti di ieri,oggi qui un’altra giornata grigia e uggiosa con quella foschia che da un momento all’altro è pronta a tramutarsi in nebbia.
Insomma una giornata da piumone,tè fumante e un buon dolcetto.
Purtroppo però la mia giornata non andrà così ma anche oggi mi vedrà lavorare fino a sera tardi.
Ieri mentre giravo sui vari social mi sono imbattuta in alcune righe che leggendole mi hanno fatto molto riflettere così oggi,prima di lasciarvi ad un nuovo lievitato che proviene dal corso di cucina che sto frequentando,voglio condividerle con voi nella speranza che ognuno di noi possa iniziare a farne un bell’insegnamento da applicare ogni giorno.

“W. S. diceva: mi sento sempre felice sai perché? Perché non aspetto niente da nessuno; aspettare sempre fa male.
I problemi non sono eterni, hanno sempre una soluzione, l’unica cosa che non ha rimedio é la morte. Non permettere a nessuno di insultarti, umiliarti o abbassare la tua autostima . Le urla sono lo strumento dei codardi, di chi non ragiona.
Incontreremo sempre persone che ci considereranno colpevoli dei loro guai, e ognuno riceve ciò che merita. Bisogna essere forti e sollevarsi dalle cadute che ci pone la vita, per ricordarci che dopo il tunnel oscuro e pieno di solitudine, arrivano cose molto buone ” Non esiste male che non passi al bene”. Per questo godi la vita perché é molto corta, per questo amala, sii felice e sempre sorridi, vivi solo intensamente per te stessa e attraverso te stessa, ricorda:
Prima di discutere…Respira
Prima di parlare…Ascolta
Prima di criticare….Esaminati
Prima di scrivere…. Pensa
Prima di ferire…. Senti
Prima di arrenderti…. Tenta
Prima di morire….. VIVI!!
La relazione migliore non é quella con una persona perfetta, ma quella nella quale ciascun individuo impara a vivere, con i difetti dell’altro e ammirando le sue qualità.
Chi non da valore a ciò che ha, un giorno si lamenterà per averlo perso e chi fa del male un giorno riceverà ciò che si merita.
Se vuoi essere felice, rendi felice qualcuno, se desideri ricevere, dona un poco di te, circondati di brave persone e sii una di quelle.
Ricorda, a volte quando meno te lo aspetti ci sarà chi ti farà vivere belle esperienze!
Non rovinare mai il tuo presente per un passato che non ha futuro.
Una persona forte sa come mantenere in ordine la sua vita. Anche con le lacrime negli occhi, si aggiusta per dire con un sorriso, STO BENE.”

Torniamo quindi al mio lievitato…da quando frequento il corso di cucina ogni giorno libero dal lavoro lo sto trascorrendo con le mani in pasta e devo dire che vedere poi sfornare queste delizie per la vista e per il palato sono davvero grandi soddisfazioni.
Ricetta semplice,una treccia facilissima da fare e adatta per una golosa merenda,uno spuntino oppure una colazione..insomma da gustare in ogni momento perchè se ancora non lo avete capito io al sapore e al profumo della cannella proprio non so resistere.

 

Treccia di Pan Brioche alla cannella
Piatto: Lievitati
Chef: Barbara
Ingredienti
Ingredienti per il Pan Brioche di base:
  • 500 g di farina 00
  • 500 g di farina Manitoba
  • 5 cucchiaini di zucchero
  • 200 g di burro a consistenza pomata
  • 4 uova
  • 250 ml di latte
  • 25 g di lievito di birra
  • 10 g di sale
Ingredienti per la treccia alla cannella:
  • 100 g di burro a consistenza pomata
  • 100 g di zucchero
  • cannella a piacere la quantità può variare da un sospetto ad una certezza in base a quanto piace..la mia è sempre una certezza di cannella!
Istruzioni
  1. Nella planetaria versiamo la farina e creiamo un buco all'interno dove andremo a sbriciolare il lievito di birra e ci verseremo sopra il latte a temperatura ambiente.
  2. Ai lati creiamo una sacca dove metteremo il sale ed una dove metteremo lo zucchero.
  3. Copriamo con la pellicola e lasciamo che il lievito inizi a lavorare per 15 minuti.
  4. Trascorso il tempo togliamo la pellicola,aggiungiamo gli altri ingredienti e lavoriamo a velocità 2 per 5 minuti e a velocità 3 o 4 per altri 5 minuti.
  5. Copriamo il tutto con la pellicola e lasciamo lievitare per 1,30-2 ore oa fino al raddoppio del volume,in un luogo al riparo dalle correnti.
  6. Trascorso il tempo di lievitazione della pasta prendiamo il nostro panetto e lo dividiamo in 3 parti più o meno uguali.
  7. Tiriamo la pasta formando un rettangolo spesso circa 1/2 cm.
  8. Sul rettangolo andiamo a spalmare la crema ottenuta mescolando il burro,lo zucchero e la cannella in modo omogeneo restando ad una distanza di circa 1 cm dai bordi.
  9. Arrotoliamo il rettangolo sigillando bene le estremità e teniamo da parte.
  10. Procediamo nello stesso modo con gli altri due panetti.
  11. Ottenuti i tre rettangoli arrotolati andiamo quindi a creare la nostra treccia.
  12. Ricopriamo la placca del forno con la carta e ci mettiamo la treccia,coperta da un canovaccio a lievitare nuovamente per circa 30 minuti.
  13. Trascorso il tempo spennelliamo con latte e uovo ed inforniamo.
  14. Io ho un forno piuttosto vecchio ed ho cotto per 15 minuti a 200° ed altri 30 a 150°.

 

Auguro a tutti voi una dolce,felice e serena settimana!!



 







You Might Also Like

19 Comments

  • Reply
    Blueberry Muffin Bakery
    21 Ottobre 2013 at 9:05

    che bontà!!! si è perfetta ora la inserisco subito! grazie per aver partecipato!

  • Reply
    Cuoca Pasticciona
    21 Ottobre 2013 at 10:45

    Qui da noi nonostante l'aria sia fresca e frizzantina il sole per il momento splende alto!! Tu però di consoli benissimo con questo profumato e ottimo pan brioche!!! Mi piace tanto la cannella, sono sicura che è una delizia!

  • Reply
    Luna B
    21 Ottobre 2013 at 10:56

    Innanzitutto grazie per aver condiviso con noi tante perle di saggezza che spesso dimentichiamo o ci sembrano scontate ma dovremmo davvero ogni tanto fermarci a riflettere. Trovo meravigliosa la frase Prima di morire Vivi! E' bellissima perchè spesso si ha l'impressione di vegetare anzichè vivere! Che treccia amica mia, questa si che mi rimette in pace con il mondo, che dolce goloso! Auguri per i contest ^_^

  • Reply
    Federica Simoni
    21 Ottobre 2013 at 12:00

    O_O mamma mia che meraviglia!!!!!!!!! buona settimana!

  • Reply
    Monica - Un biscotto al giorno
    21 Ottobre 2013 at 12:05

    Pazzesca!! Questa me la segno che sono in modalità lievitatrice pazza 😀

  • Reply
    Anto- nella-Cucina
    21 Ottobre 2013 at 12:24

    Bellissime le parole scritte sopra e buonissima la treccia.
    Per il tempo, lasciamo perdere che è meglio.
    Complimenti per il corso e per la ricetta, un bacione.

  • Reply
    Nina
    21 Ottobre 2013 at 12:45

    Ciao cara, che delizia! Davvero! Super golosa!
    Sul mio blog è partita l'iniziativa La Domenica in Compagnia, se hai tempo passa a trovarmi!
    Un abbraccio
    Nina

  • Reply
    valentina riboldi
    21 Ottobre 2013 at 12:46

    parole sagge e lezione di vita come ad esempio:prima di arrenderti…tenta e prima di morire..vivi…
    grazie per averle condivise e complimenti per la ricetta
    ti auguro una buona giornata!

  • Reply
    Daniela
    21 Ottobre 2013 at 12:54

    Grazie per aver condiviso quelle parole degne di riflessione come "Prima di morire….. VIVI!!" e "Se vuoi essere felice, rendi felice qualcuno, se desideri ricevere, dona un poco di te".
    Una treccia sofficiosa di quelle che non ti stanchi di sbocconcellare 🙂
    Buona settimana

  • Reply
    consuelo tognetti
    21 Ottobre 2013 at 13:20

    ahahah..i tuoi insegnamenti sono davvero saggi..peccato non sia così facile metterli in pratica 😛 meno male che io sono di indole "calma" 😛
    Buonissima la tua treccia, deve essere sublime! (e ci fa passare anche il malumore da maltempo!!!)
    Buon inizio settimana cara <3
    la zia Consu

  • Reply
    Bea
    21 Ottobre 2013 at 13:22

    Questo corso di cucina da'ottimi risultati e grandi soddisfazioni vedo!
    Buona questa treccia!
    baci bea

  • Reply
    i5mondi
    21 Ottobre 2013 at 15:06

    bellissime parole, piene di significato, la vita è come il pane con dedizione speranza pazienza e un po di esperienza si ottengo magnifici risultati!! questa treccia ne è l'esempio!!
    baci

  • Reply
    monica
    21 Ottobre 2013 at 15:20

    Sono parole molto belle che ogni tanto dovremmo rileggere….
    La tua treccia è fa-vo-lo-sa, la adoro e non l'ho neppure assaggiata.
    Bravissima!!!

  • Reply
    Simona Roncaletti
    21 Ottobre 2013 at 18:13

    Che belle parole Barbara!!!
    E che treccia favolosa!!! Immagino che profumo avrà, quello della cannella mi fa impazzire!!!:)
    Un bacione cara! Buona serata!

  • Reply
    Valentina
    21 Ottobre 2013 at 20:10

    Beh, io ti ringrazio immensamente per aver condiviso queste parole… sagge e preziose parole… grazie, amica mia! Mi hanno emozionato tanto e condivido tutto! Dovremmo tenerle sempre a mente! Questa treccia è stupenda e senza dubbio una delizia unica… complimenti! 😀 Un abbraccio forte forte, buona settimana :**

  • Reply
    Valentina
    23 Ottobre 2013 at 12:05

    wow ti e' riuscito una meraviglia!!!

  • Reply
    Silvia
    24 Ottobre 2013 at 7:17

    Che bella treccia… ma soprattutto bellissime parole! Hai fatto bene a condividerle qui sul blog, così anche noi abbiamo potuto farle nostre e meditarle, sarebbero da mettere in pratica tutti i giorni!

  • Reply
    Roberta
    8 Novembre 2013 at 19:27

    Che spettacolo!!!! Devo provarci anch'io!!!! ^_^

  • Reply
    Treccia di pan brioche ai canditi | Un giorno senza fretta
    3 Novembre 2015 at 19:54

    […] vi lascio una nuova ricetta realizzata con l’impasto base del pan brioche che trovate qui. Da quando ho frequentato il corso di cucina sui lievitati ormai questa è diventata la mia ricetta […]

  • Leave a Reply