Ricette di Carnevale

Beignets di New Orleans

beignets-di-new-orleans

Era da parecchio tempo che non partecipavo all’appuntamento mensile con le amiche di Re-Cake ma quando ho visto questi Beignets di New Orleans non ho resistito.
D’altronde con oggi, entriamo ufficialmente nel priodo più colorato, festoso e scherzoso dell’anno, ovvero il Carnevale.
Non conoscevo questo dolce ed ovviamente la curiosità di provarlo è stata tanta.
Un’impasto lievitato che tanto ricorda le classiche ciambelle o le graffe, ma che non prevede ripieno.
Questo dolce è tipico della Louisiana e pare che si possa trovare tutto l’anno nei vari caffè della città.
L’impasto per preparare queste frittelle sembra una nuvola, è morbido ed elastico, inoltre si lavora con estrema.
Una volta cotti poi si sciolgono in bocca.
Vi ho convinti a provarli? In fin dei conti a Carnevale si frigge come se non ci fosse un domani… alla dieta penseremo tra aqualcche giorno.

BEIGNETS DI NEW ORLEANS

Ingredienti:

  • 190 ml acqua tiepida
  • 10 g lievito di birra fresco
  • 60 g zucchero semolato
  • 125 ml latte tiepido
  • 1  uovo
  • 500 g farina Manitoba
  • 45 g burro fuso
  • 1 cucchiaino estratto di vaniglia

Vi serviranno inoltre:

  • 1 kg strutto per friggere
  • zucchero a velo per spolverare


Versate lo zucchero ed il lievito sbriciolato nella ciotola della planetaria e scioglieteli aggiungendo l’acqua.
Lasciate riposare per circa cinque minuti.
In un pentolino fate sciogliere il burro e fate raffreddare.
In una ciotola mescolate insieme il latte, l’uovo leggermente sbattuto e la vaniglia.
Trascorso il riposo, aggiungete tutto nella ciotola col lievito e mescolate.
Unite metà della farina e iniziate a lavorare l’impasto con il gancio a foglia a velocità media.
A questo punto aggiungete anche il burro fuso ormai freddo.
Versate la farina restante e impastate fino ad ottenere un panetto liscio e bello lucido.
Coprite l’impasto con la pellicola e mettete a lievitare in luogo caldo per un paio d’ore o finché non sarà raddoppiato di volume.
In una casseruola profonda e capiente , versate lo strutto e portatelo a 185-190 gradi.
Una volta lievitato, riprendete l’impasto e stendetelo su un piano di lavoro leggermente infarinato, formando un rettangolo dello spessore di circa 1/2 cm.
Tagliate l’impasto in quadrati di 5-6 cm di lato e disponeteli su un vassoio.
Quando lo strutto ho raggiunto la temperatura, friggete pochi quadrati alla volta, finché saranno gonfi e dorati.
Scolateli su un foglio di carta assorbente per rimuovere l’unto in eccesso.
Prima di servirli, spolverizzateli con abbondante zucchero a velo.

Con questa ricetta partecipo a Re-Cake di febbraio, per partecipare, leggete il regolamento del gruppo.

Se provi una delle mie ricette, taggami su  Instagram aggiungendo il tag #cucinasenzafretta.
Farai parte anche tu dell’album Rifatti da voi sulla mia pagina
 Facebook
Non scordarti di iscriverti alla Newsletter per restare aggiornato su tutte le mie attività e sulle prossime ricette in arrivo.


You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply