Torte salate

Farinata di ceci

La farinata di ceci è un grande classico della cucina italiana e oggi vi propongo la versione di base, semplicemente insaporita con sale e qualche aghetto di rosmarino sulla superficie.
Ho preparato questa ricetta in occasione del pic-nic del 25 aprile con gli amici.
Questa è stata solo la prima volta che l’ho preparata ed ho scoperto che ci possono essere anche altre varianti più sfiziose, chissà che prossimamente non ripeta di nuovo questa preparazione.
La farinata di ceci, conosciuta anche come fainè, fainà o cecìna, è una torta salata molto bassa, preparata con farina di ceci, acqua, sale e olio extravergine di oliva.
Si tratta di un piatto italiano tipico della tradizione ligure ed anche toscana.

Farinata di ceci

Ingredienti:

  • 250 g di farina di ceci
  • 4 cucchiai di olio
  • 200 ml acqua
  • pepe nero
  • sale
  • un rametto di rosmarino fresco


Stemperate in una ciotola la farina di ceci e unite l’acqua, poca per volta, mescolando con una frusta per eliminare i grumi.
Aggiungere il rosmarino e lasciare riposare almeno 1 ora.
Trascorso il tempo, togliete il rosmarino, aggiungete l’olio e regolate di sale e pepe.
Versate la pastella in una teglia rotonda (io ho utilizzato quella per la pizza ricoperta di carta da forno) e lasciate cuocere per circa 15 minuti a 220°.
Cospargere con abbondante sale e pepe.
Una volta cotta, lasciate raffreddare e tagliate a piccoli quadrotti.

Se provi una delle mie ricette, taggami su  Instagram aggiungendo il tag #cucinasenzafretta.
Farai parte anche tu dell’album Rifatti da voi sulla mia pagina
 Facebook
Non scordarti di iscriverti alla Newsletter per restare aggiornato su tutte le mie attività e sulle prossime ricette in arrivo.


You Might Also Like

12 Comments

  • Reply
    Barbapapà, Luna e Blade!
    2 Maggio 2013 at 9:18

    Ciao bella! L'ho fatta anche io tempo fà 🙂 ma devo ancora postarla…sono indietro con la pubblicazione! Buona vero? 🙂 C'è un premio virtuale per te, se ti fà piacere ritirarlo ne sono felice 🙂 Il link è questo: http://barbapasticcetti.blogspot.it/2013/05/filetto-al-pepe-verde-e-fegato-allaceto.html

  • Reply
    la cucina della Pallina
    2 Maggio 2013 at 9:46

    l'ho fatta solo una volta ma l'ho lasciata riposare tipo 12 ore……..non ho ancora capito quale sia il tempo giusto!!!!

  • Reply
    SQUISITO
    2 Maggio 2013 at 10:48

    Anche io tempo ci provai e fu una grande scoperta per la mia famiglia!
    Ottima cara
    Un bacio

  • Reply
    Valentina
    2 Maggio 2013 at 11:15

    Amica, sono sicura che il lavoro a tempo pieno andrà benissimo… ti riabituerai, un po' di pazienza e andrà tutto per il meglio 😉 Ieri non ho fatto nulla di particolare se non pasticciare anch'io in cucina, sono influenzata da qualche giorno… che noia! Ottima la tua farinata, complimenti e un abbraccio forte, buona giornata! :**

  • Reply
    fata confetto
    2 Maggio 2013 at 12:41

    Ciao e auguri per la ripresa del tempo pieno.
    Poco fa ho pubblicato anch'io la "cecìna", da noi si consuma calda, calda e subito!
    Ciao ciao
    Marilena

  • Reply
    consuelo tognetti
    2 Maggio 2013 at 13:03

    Bravissima!
    In bocca al lupo x il tuo rientro..vedrai che dopo la prima settimana di rodaggio le altre saranno una passeggiata!
    <3 dalla zia Consu

  • Reply
    Barbapapà, Luna e Blade!
    2 Maggio 2013 at 13:59

    Anche io l'ho lasciata riposare almeno 10 ore, ma ti devo dire la verità, la farinata per me rimane un mistero!!! Anche se quella che ho fatto mi è comunque piaciuta!

    • Reply
      Barbapapà, Luna e Blade!
      2 Maggio 2013 at 13:59

      PS: immagino sarà molto pesante il tempo pieno, soprattutto agli inizi doversi riabituare 🙁

  • Reply
    Una Fetta Di Paradiso
    2 Maggio 2013 at 18:34

    Molto buono Barbara, io vorrei provare a fare una schiacciata di ceci mangiata a Palermo ma ancora non trovo una ricetta valida.
    Vale

  • Reply
    speedy70
    2 Maggio 2013 at 18:37

    Ottima BArbara, il segreto è proprio il riposo!!!

  • Reply
    speedy70
    2 Maggio 2013 at 18:39

    Bravissima Barbara, il segreto è il lungo riposo!

  • Reply
    Caterina
    2 Maggio 2013 at 20:25

    Cara Barbara ieri qui in Sicilia c'erano 30°…Io abito sul mare e quindi siamo rimasti a casa per pranzo ma, nel pomeriggio, abbiamo portato la bimba in spiaggia. Ovviamente anch'io, come te, ho pasticciato ai fornelli. Sai che non ho mai mangiato la farinata? La tua versione mi piace parecchio…in bocca al lupo per il rientro a tempo pieno…un grosso abbraccio

  • Leave a Reply