Cucina tipica emiliana

La piadina

Ieri bellissima giornata trascorsa a casa dal lavoro, il lunedì ormai è un pò la mia domenica così ne ho approfittato per andare a trovare la mia amica Elena.
Era da tanto tempo che non ci vedevamo così abbiamo trascorso un bel pomeriggio di chiacchiere alle giostre con sua figlia Eleonora che si divertiva come un pazza.
Quanti ricordi tra giostre e fiera… è sembrato di tornare un pò bambina anche a me.
Oggi una ricetta tipica emiliana, in verità forse più che emiliana, bisognerebbe dire romagnola ma sempre della mia regione stiamo parlando.
Ho trovato questa ricetta sul numero di Alice che è in edicola e dopo averla provata 2 o 3 volte ed aver appurato varie modifiche rispetto alla ricetta originale, oggi vi lascio la mia versione della pasta per le piadine.

Piadina

Ingredienti:

  • 1 kg farina 0 oppure 1
  • 100 ml olio evo
  • 20 g sale
  • 1 cucchiaino lievito per torte salate
  • acqua q.b.



Nella ciotola della planetaria unite tutti gli ingredienti, tranne l’acqua e lasciate impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo aggiungendo acqua finchè serve.
Lasciate lievitare per 30 – 40 minuti coperto con un canovaccio in un luogo senza correnti d’aria.
Trascorso il tempo, formate tante palline e lasciatele lievitare altri 10 minuti.
A questo punto con il matterello tirate la sfoglia fino a dargli la classica forma tonda delle piadine.
Scaldate una piastra di ghisa e fate cuocere da entrambi i lati girandola varie volte per evitare che bruci.
A piacere potete conservate in frigorifero per 4-5 giorni e al momento di consumarle dovete solo riscaldare.

You Might Also Like

15 Comments

  • Reply
    Elisina
    7 Maggio 2013 at 9:22

    ciao tesoro, buon martedì anche a te! belle le giornate passate fra chiacchiere e amiche..la tua ricettina sembra così semplice che proverò assolutamente!!!

  • Reply
    la cucina della Pallina
    7 Maggio 2013 at 9:22

    devo dire che per la piadina sono affezionata allo strutto ma proverò anche quella all'olio:-)

    • Reply
      ungiornosenzafretta
      7 Maggio 2013 at 9:23

      la ricetta originale infatti prevedeva lo strutto ma ho sostituito con l'olio perchè mi sembra più leggero!!

  • Reply
    Patrizia
    7 Maggio 2013 at 10:07

    Buonissima la piadina Barbara, per me è una cena fantastica piadina, rucola, prosciutto e squacquerone 🙂
    Un saluto e buona giornata 🙂

  • Reply
    Tantocaruccia
    7 Maggio 2013 at 10:48

    ROMAGNOLA! Non facciamo confusione :p che poi qua ci arrabbiamo tutti 😉 buonissima la piadina.. per me quasi il pane quotidiano 😀
    Un bacione cara Barbara:*

    • Reply
      Piadina Romagnola
      10 Luglio 2013 at 9:50

      Condivido! La Piadina è Romagnola. L'Emilia ha tante altre cose buonissime. Ma non la Piadina!

  • Reply
    Barbapapà, Luna e Blade!
    7 Maggio 2013 at 11:28

    Che bontà!!!! Proverò questa versione con l'olio anzichè lo strutto, deve essere molto più leggera e grazie per la dritta! Gnammy 😀

  • Reply
    ISABELLA
    7 Maggio 2013 at 12:23

    Buone per me una prosciutto crudo rucola e robiola baci IA

  • Reply
    ELENA
    7 Maggio 2013 at 12:24

    bellissima e chissà come l'hai mangiata!! diccelo via

  • Reply
    consuelo tognetti
    7 Maggio 2013 at 12:43

    Brava queste sono le giornate spese meglio 😀 la giusta compagnia, un giro fuori casa e una bella piadina homemade..cosa si può chiedere di + ??!!
    <3 dalla zia Consu

  • Reply
    Lara Bianchini
    7 Maggio 2013 at 13:51

    una ricetta base utilissima, da tenere nel cassetto…

  • Reply
    Daniela
    7 Maggio 2013 at 15:38

    Buonissime e ti sono venute anche molto bene 🙂
    Un bacio

  • Reply
    Roberta
    7 Maggio 2013 at 19:06

    In casa mia la piadina va alla grande!!!! Bravissima!!!!
    Bacio!

  • Reply
    Una Fetta Di Paradiso
    8 Maggio 2013 at 11:55

    Le preparo anche io, con l'olio dovrò provare!
    Ciao Bà,
    Vale

  • Reply
    Piadina Romagnola
    10 Luglio 2013 at 9:51

    Un'interessante ricetta con qualche variante su quella tradizionale, in primis l'olio al posto dello strutto. Ma primo tra tutti, la Piadina è Romagnola e non Emiliana…

Leave a Reply