Cucina tipica emiliana Natale

Tortellini fritti alla crema

ricetta tortellini fritti emiliani

Ed eccomi qui, a raccontarvi la mia storia del Natale…
C’era una volta… no non così: ripartiamo.
A casa mia, ogni anno ci si accorge che è Natale solo quando si friggono i primi tortellini.
Eh si, non è Natale senza l’albero ed il presepe ma è davvero Natale quando in tavola arrivano loro.
I “Turtlein frett” in vero dialetto reggiano, sono un’antica tradizione della mia e di tante famiglie reggiane.
Sono un dolce tipico e si dice che arrivi direttamente dalla vecchia e cara cucina rinascimentale.
Ovviamente ognuno ha la sua ricetta, spesso segreta e tramandata di generazione in generazione perchè i tortellini fritti emiliani possono essere preparati in due versioni: alla crema oppure con il pesto natalizio.
A mio gusto, tortellini alla crema tutta la vita, più leggeri e meno speziati di quelli con il pesto.
Tra l’altro anche meno impegnativi perchè il pesto va preparato quando Natale è ancora un pensiero lontano, a tal proposito mia mamma dice anche intorno alla fine di ottobre.
Per preparare i tortellini fritti alla crema invece, non dobbiamo attendere molto perchè si fa tutto subito.
In casa mia poi, la frittura è esclusivamente con lo strutto proprio come una volta ma se non lo trovate, nulla vieta di utilizzare il classico olio di semi.
Ed ora via, tuffiamoci in questa dolce e tradizionale ricetta per festeggiare il Natale tutti insieme.

 

 

Tortellini fritti alla crema
Preparazione
30 min
Cottura
3 min
Tempo totale
33 min
 
Porzioni: 8 persone
Ingredienti
Ingredienti per la pasta:
  • 700 g farina
  • 200 g zucchero
  • 4 uova
  • 2 cucchai olio
  • 2 bustine lievito per dolci
  • 1 limone il succo spremuto
  • Sassolino
Ingredienti per la crema:
  • 2 uova
  • 500 ml latte
  • 2 cucchiai farina
  • 2 cucchiai zucchero
  • 1/2 bacca di vaniglia
Per friggere:
  • strutto
Istruzioni
  1. Iniziate preparando la crema:versate in una casseruola la farina, il latte, l'uovo e lo zucchero. Lasciate scaldare fino a raggiungere il bollore mescolandoo bene con una frusta per amalgamare ed evitare che restino grumi. Quando la crema si addensa spegnete il fuoco. Versate la crema in un piatto,coprite con la pellicola a contatto e lasciate raffreddare.
  2. Preparate ora la pasta per i tortellini versando nella planetaria la farina con il lievito setacciati, unite lo zucchero, le uova, il Sassolino e il succo del limone. Impastate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Se risulta molto duro l'impasto,aggiungete un goccio di latte,solo se serve,non è indispensabile.
  3. Quando avrete ottenuto una pasta non appiccicosa, prendete una porzione di pasta e schiacciatela con le mani sulla spianatoia, infarinate bene e passatela nella macchina per la sfoglia, inizialmente con lo spessore massimo poi pian piano riducete al terzo spessore.
  4. A questo punto sopra alla sfoglia, più o meno al centro, disponete ben distanziata la crema e quindi richiudete su se stessa. Fate una leggera pressione intorno alla crema in modo che la pasta aderisca bene poi con una tazzina ricavate delle mezzelune.
  5. Riponete i tortellini su un vassoio coperto con un canovaccio di cotone e proseguite fino ad esaurimento della pasta. Gli scarti della pasta, ogni volta possono essere lavorati di nuovo insieme al resto.
  6. Quando avete terminato di preparare i tortellini, in una padella scaldate lo strutto. Quando è ben caldo, tuffate i tortellini, pochi per volta, e fateli dorare da entrambi i lati. Con una schiumarola per fritti trasferiteli su carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso.
  7. A cottura ultimata,lasciate raffreddare poi trasferire i tortellini su un piatto da portata e cospargerli con abbondante zucchero a velo prima di servire.

 

 

 

 

 

 

 

” Le cose che ti fregano non sono gli eventi ma le aspettative.”
Alex Bellini

 

 

 

 

Prova anche tu i tortellini fritti alla crema e taggami su Instagram aggiungendo il mio tag #ungiornosenzafretta : farai parte anche tu dell’album Rifatti da voi sulla mia pagina Facebook.

 

 

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply