Home Aperitivi Dobloni ricotta e carciofi

Dobloni ricotta e carciofi

by Barbara Baccarini

Venerdì santo ed io oggi, dato che di dolci siamo sommersi, vi regalo un’idea facile, veloce e sfiziosa da portare in tavola a Pasquetta.
Questi sono i dobloni di primavera, degli scrigni di pasta friabile che racchiudono un morbido ripieno di ricotta e carciofi.
I dobloni ricotta e carciofi sono un’ottima idea per un buffet o un pic-nic, un vero sfizio con la primavera al suo interno.

DOBLONI RICOTTA E CARCIOFI

Ingredienti per la pasta:

  • 300 g farina 0
  • 6g sale fino
  • 120 ml vino bianco secco
  • 60 ml olio

Ingredienti per il ripieno:

  • 150 g ricotta
  • 80 g carciofi puliti e lessati
  • 1 uovo
  • sale
  • pepe

Vi serviranno inoltre:

  • semi di sesamo
  • 1 tuoro


Versate la farina ed il sale in una ciotola, unite il vino bianco e l’olio poi iniziate ad impastare con le mani.
Trasferitevi poi sul piano di lavoro e lavorte per circa 10 minuti
Avvolgete l’impasto nella pellicola e lasciate riposare in frigorifero un paio di ore.
Se non avete tempo, potete anche preparare la pasta in anticipo.
Lavate, pulite e sbollentate i carciofi.
Una volta freddi unite i carciofi alla ricotta in una ciotola e con il mixer ad immersione, frullate tutto.
Aggiungete l’uovo, regolate di sale e pepe e amalgamate per bene.
Prendete l’impasto dal frigorifero e stendetelo in uno strato di circa mezzo centimetro.
Con un coppapasta ricavate tanti cerchi .
Posizionate un cucchiaio di ripieno su metà dei dischi ottenuti, prendete i restanti dischi e ricopriteli e sigillate per bene con i rebbi di una forchetta.
Spennellate i dobloni con il tuorlo sbattuto e ricopriteli con i semi di sesamo.
Infornate a 180° per circa 30 minuti.
Sfornate e servite, sono ottimi sia caldi che freddi.


Se provi una delle mie ricette, taggami su  Instagram aggiungendo il tag #cucinasenzafretta.
Farai parte anche tu dell’album Rifatti da voi sulla mia pagina
 Facebook
Non scordarti di iscriverti alla Newsletter per restare aggiornato su tutte le mie attività e sulle prossime ricette in arrivo.


You may also like

Leave a Comment