Marmellata

Marmellata alle arance e vaniglia

Giornate grigie, fredde e con la nebbia che non ci abbandona nemmeno nelle ore centrali della giornata, ecco come è iniziato questo febbraio qui in Emilia.
Amo il lento trascorrere di queste giornate, amo viverle con una fumante tazza di tea a fianco ed  un caldo plaid sulle gambe: manca il camino e l’atmosfera sarebbe perfetta.
Ho però trovato un nuovo modo per colorare queste giornate o almeno ci provo..
Quanto io ami preparare marmellate e confetture è risaputo, così ho approfittato delle arance che in questo periodo sono buonissime e dolcissime e seguendo i consigli preziosi di Monica ho realizzato la marmellata che ho visto qui da Valentina.
Inutile dire quanto sia piaciuta è un carico di vitamica C, una dolce coccola per iniziare le giornate con un pò di colore.
Insomma io ne ho già preparata in grande quantità ed ogni mattina è un piacere iniziare così la giornata.

Marmellata alle arance e vaniglia

Ingredienti:

  • 4 kg arance bio non trattate per ottenere 2 kg di frutta senza scarti
  • 1 kg zucchero semolato
  • 1 limone non trattato
  • 1 grosso spicchio di mela
  • una stecca di vaniglia Bourbon

Pelate al vivo le arance e prelevate solo la scorza arancione facendo attenzione a non prendere la parte bianca.
Tagliate a piccoli pezzettini la scorza e mettete da parte.
In una ciotola riunite le fette di arancia tagliate a rondelle, la scorza a pezzettini, il limone tagliato a metà, lo spicchio di mela, lo zucchero e la stecca di cannella (o vaniglia).
Mescolate bene e fate macerare in frigorifero per una notte intera.
Trascorso il tempo di riposo, trasferite in una pentola e cuocete per due ore circa.
Dopo due ore fate la prova del piattino per valutarne la consistenza: mettete un cucchiaino di marmellata su un piattino e fate raffreddare.
Se la marmellata è pronta, inclinando il piattino questa non colerà ma resterà cremosa e soda. In caso contrario, continuate a cuocere.
Aggiungete il succo di un limone per aumentare la consistenza della marmellata.
Eliminate la stecca di cannella e frullate tutto con il frullatore a immersione.
Riportate a bollore per 5 minuti.
Spegnete e mescolate per altri 5 minuti con un cucchiaio di legno, così la marmellata si addenserà perfettamente.
Questo è il trucchetto di Ernst Knam.
Trasferite la marmellata in vasetti di vetro precedentemente sterilizzati in forno a 160°C per 30 minuti (attenzione perché la marmellata è bollente, utilizzate guantoni da cucina e possibilmente un torcione).
Riempite fino all’orlo, chiudete i vasetti e capovolgeteli subito tenendoli così fino a completo raffreddamento.
Mettete i barattoli in una pentola, coprite con acqua fredda e e portate a bollore per 15 minuti.
In questo modo i barattoli di marmellata dureranno anche un anno. Spegnete e fate raffreddare.
I barattoli vanno conservati al riparo dalla luce.

Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni“   (Eleanor Roosevelt)

Se provi una delle mie ricette, taggami su  Instagram aggiungendo il tag #cucinasenzafretta.
Farai parte anche tu dell’album Rifatti da voi sulla mia pagina
 Facebook
Non scordarti di iscriverti alla Newsletter per restare aggiornato su tutte le mie attività e sulle prossime ricette in arrivo.


You Might Also Like

8 Comments

  • Reply
    Babbi
    2 Febbraio 2016 at 11:02

    5 stars
    favolosa…ho giusto delle arance in via di decadimento…potrei provarci.

  • Reply
    raffaella
    2 Febbraio 2016 at 11:06

    stagione strana, oggi è grigio anche qui e la voglia di plaid c’è e ho anche il camino…..ma se lo accendo mi appisolo fino a sera 🙂 bellissima e profumatissima questa marmellata, poi la vaniglia è un mio debole!
    bacio
    raf

  • Reply
    lia
    2 Febbraio 2016 at 17:53

    ieri sembrava primavera piena qui oggi invece da divano e coperta … anzi sul divano con fette biscottate con la tua marmellata invitante e una tazza di te …
    lia

  • Reply
    Luna
    2 Febbraio 2016 at 19:10

    5 stars
    Deve essere davvero ottima, golosa ed invitante! Ne prendo volentieri spalmata su una bella fetta biscottata ma anche di più!

  • Reply
    zia Consu
    2 Febbraio 2016 at 21:19

    Hai ragione, in questo periodo le arance sono proprio il top e hai fatto bene a sfruttarle al massimo 🙂
    Corro a leggermi la ricetta da Monica e auguro a te una felice serata <3

  • Reply
    ricettevegoloseq
    3 Febbraio 2016 at 10:13

    Barbara, questa marmellata sembra proprio deliziosa! Non ho mai provato il metodo Ferber e, da appassionata di marmellate, non posso esimermi dal farlo 🙂 Grazie per l’ispirazione, a presto :*

    • Reply
      Barbara Baccarini
      3 Febbraio 2016 at 22:37

      anche io amo fare le marmellate e devo dire che questa è davvero ottima!!

    Leave a Reply