Travel

“ViVo Taste lab” e la festa delle attività in proprio

Anche quest’anno, per il terzo anno, in occasione della Festa delle attività in proprio promossa da METRO Italia, nella giornata di martedì 9 ottobre i gestori di attività indipendenti come bar, ristoranti e locali tipici proporranno menù, serate a tema e offerte speciali ai loro clienti.
Say Good è partner di questo progetto così io e altri blogger del network, siamo stati scelti da METRO Italia per aiutarli nella comunicazione social dell’evento e per scoprire e testare in anteprima i locali aderenti in 10 diverse città Italiane.
Il compito che ci è stato assegnato è quello di raccontare la nostra esperienza presso i locali che anche voi potrete scegliere come meta il 9 ottobre.
 La zona a me assegnata è quella di Bologna e con estrema felicità condivido questa esperienza nel cuore dell’Emilia con Gianmaria ma potete seguire questa iniziativa in tutta Italia sui social attraverso gli hashtag dedicati #9ottobrenightout e #loveownbusiness, e se volete sbirciare tra gli esercizi aderenti a questa iniziativa trovate una sezione dedicata su Say Good.

Mercoledì scorso ho vissuto la mia prima esperienza per questa attività presso il “ViVo Taste Lab” nel cuore di Bologna, in Piazza Porta Saragozza.
Quando ho letto il nome del ristorante, subito ho capito che c’era un legame particolare con lo chef così non appena io e Vincenzo ci siamo accomodati nel bellissimo giardino interno, la domanda sul perchè di questo nome è venuta spontanea.
La loro avventura nel mondo culinario ha avuto inizio qualche anno fa, in un locale fuori Bologna chiamato “L’ Antica Trattoria del Reno” dove, nonostante la zona non propriamente comoda, in tantissimi andavano per la cucina di Chef Vottero.
Ecco perchè all’incirca due anni fa, decide di rilevare l’ex ristorante Biavati, un locale nel centro della città e da sempre avuto nel cuore dallo Chef, e dare inizio all’ avventura di questo locale innovativo e all’avanguardia ma con una particolare attenzione alla materia prima eccellente e sostenibile.

Le proposte che trovate nel menù sono incentrate sulla cucina tradizionale rivisitata, potrete inoltre assaggiare diversi tipi di selvaggina o scegliere uno degli innovativi cocktail di prima qualità.
Girando per il locale invece potrete imbattervi in angolini davvero deliziosi dove troverete piccole pillole di felicità appoggiate qua e la.
Se, almeno un pò, vi ho incuriosito non vi resta altro che prenotare il vostro tavolo per il 9 ottobre al “ViVo Taste Lab”

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply