Cucina tipica emiliana/ Torte da credenza

Torta di riso

torta di riso

8 marzo… oggi è la festa della donna ma io credo che le donne non vadano festeggiate solo oggi, bensì ogni giorno.
Non aspettatevi quindi di trovare oggi la ricetta per la torta mimosa.
Siamo donne e chi ci sta accanto non deve ricordarselo solamente oggi regalandoci una rosa oppure una mimosa, ma dovrebbe ricordarlo ogni giorno trattandoci sempre come regine.
L’avete capito, voglio andare controcorrente, oggi niente torta mimosa ma siccome a marzo, oltre alla festa della donna, il 19 si festeggia la festa del papà, vi lascio con quella che sarà la torta che per festeggiare mio papà ovvero la torta di riso.
Non chiedetemi cos’è per me mio papà perchè non so se riesco a tirar fuori qualche frase sensata per parlarvi di lui.
Tanto di mio papà c’è racchiuso in questa poesia che ogni volta che l’ascolto arrivo alla fine con le lacrime agli occhi:

 
Mio padre…
Mio padre è quell’uomo che ogni giorno mi diverto a STUZZICARE e a prendere in giro fino all’esasperazione… non per cattiveria, ma semplicemente perchè a detta di tanti è un omone che mette paura ma io so che ha in cuore grande, buono e dolce come il cioccolato e mi diverte fargli tirare fuori questo lato di se.
Mio padre è quell’uomo con cui una o due volte all’anno mi piace fare un giro sul trattore ed avere così un momento tutto nostro da portare nel cuore.
Mio padre è quell’uomo che da piccola mi ha comprato la bicicletta rosa e mi ha insegnato ad usarla, prima con le rotelline e poi senza, collezionando lividi sulle caviglie per farmi stare in equilibrio.
Mio padre è quell’uomo che quando, ancora quindicenne ho iniziato ad andare a ballare con le amiche, mi accompagnava ogni week-end in discoteca e mi aspettava all’uscita impaziente se tardavo di solo 5 minuti.
Mio padre è quell’uomo che più di tutti mi ha sempre dato fiducia e so che per tutta la vita questa fiducia non verrà mai a mancare.
Mio padre è quell’uomo che adora la torta di riso e la zuppa inglese.. io non gliele faccio quasi mai ed ogni volta che c’è un dolce diverso non si lamenta mai, nemmeno se faccio il tiramisù e lui non lo mangia.
Mio padre è quell’uomo che so di poter chiamare a qualunque ora del giorno e della notte che so che in un battibaleno arriverà da me e mi salverà in qualunque guaio io mi sia cacciata.
Mio padre è quell’uomo che da settembre a dicembre non vede altro che lepri e fagiani e da dicembre a marzo cinghiali e caprioli: si mio padre è un cacciatore ma non per questo è una brutta persona.
Mio padre è quell’uomo che ha costruito un carro viaggiante ed ogni anno partecipa a manifestazioni di beneficenza con gli amici.
Mio padre è quell’uomo che non cucina praticamente mai ma se si decide di fare una grigliata, beh passa anche 2 ore attorno alla griglia per cuocere la carne.
Tutto quello che sono oggi è quello che quest’uomo mi ha insegnato…
Ti voglio tanto bene papà..
so che non te l’ho mai detto ma come per tutte le cose importanti è più semplice metterle nero su bianco.

Siccome mi sono dilungata più di altre volte, vi lascio con questa ricetta della torta di riso che piace tanto a mio padre e che ha ideato il mio nonnino, quando aveva una pasticceria tutta sua.
Ormai sono 20 anni che non è più con noi e dentro di me ha lasciato un vuoto enorme.

 

 
 
 
 
 
 

Questo in foto è mio padre,qualche giorno fa durante la festa dei “Ciccioli in piàsa” mentre lavorava al suo carro viaggiante.

 
 
 
 
 
La torta di riso

Ingredienti:

  • 300 g riso
  • 1 litro latte
  • 300 g zucchero
  • 3 uova
  • il succo e la scorza di 1 limone
  • mezzo bicchiere Sassolino



In un tegame fate cuocere il riso con il latte e lo zucchero fino a cottura poi lasciare raffreddare.
Una vota freddo, aggiungete al riso le uova, il succo del limone ed il Sassolino.
Mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
Imburrate ed infarinate uno stampo da 24 cm quindi infornate a forno già caldo per 30 – 35 minuti.
Una volta cotta, aspettate che la superficie diventi dorata e solo allora potete togliere la torta dal forno.
Lasciate raffreddare prima di servire.

You Might Also Like

20 Comments

  • Reply
    ideecreative
    8 Marzo 2013 at 17:02

    Concordo con il tuo pensiero riguardo alla festa della donna…
    per il resto il post è dolcissimo e il tuo papà veramente un "tipo tosto"!
    Un abbraccio e a presto!

  • Reply
    Ely
    8 Marzo 2013 at 18:28

    Il tuo papà è bellissimo. E quelle parole esprimono appieno tutto.. tutto quanto.. senza che tu aggiunga nulla. Che dolce sei, amica mia. Ti abbraccio stretta e complimenti per questa torta.. sei unica <3 TVTTTTB!

  • Reply
    Barbapapà, Luna e Blade!
    8 Marzo 2013 at 20:25

    Cara Barbara sei dolcissima ad aver messo le foto di tuo papà 🙂 si vede quanto amore hai per lui! Riccardo Rossi lo adoro proprio domenica scorsa siamo stati a teatro a vedere un suo spettacolo, grande ci siamo morti di risate! Questa poesia è splendida 🙂 Come splendida è la torta di riso! Condivido con te il fatto di non festeggiare questa festa io regalo infatti solo fiori e dolcetti fatti da me a mia sorella mia mamma e mia suocera 🙂 Bacioni!

  • Reply
    Valentina
    8 Marzo 2013 at 20:44

    Che dolce che sei, Barbara, il tuo papà è bellissimo 🙂 Io, il mio, l'ho perso troppo presto ma ce l'ho nel cuore e accanto.. questa poesia è splendida… Buonissima la torta di riso, deve essere una vera delizia! 😀 Complimenti e un grande abbraccio, buon weekend! P.s.: sulla festa della donna la penso come te! 😉

  • Reply
    Daniela
    8 Marzo 2013 at 22:03

    Che bel regalo che hai fatto al tuo papà: hai scritto frasi che mi hanno commosso e penso che anche a lui saranno venuti gli occhi lucidi 😉
    Non ho mai fatto la torta di riso, devo provvedere, troppo invitante.

  • Reply
    monica pennacchietti
    9 Marzo 2013 at 5:18

    Mi hai commosso.Io che il papà non ce l'ho mi cibo delle vostre parole,di quello che provate voi…cercando di immaginare come sarebbe potuto essere,se la vita fosse stata un attimo più indulgente.Ma bando alle tristezze,sono secoli che non assaggio una torta di riso!Devo rimediare e devo procurarmi anche il Sassolino,ho visto che ricorre spesso nelle tue ricette.
    Ti abbraccio
    Monica

  • Reply
    ELENA
    9 Marzo 2013 at 5:28

    oddio Barbara … ho le lacrime agli occhi, non sai quanto ti invidio!!! io non ho avuto un padre così, io e mio padre ci vediamo, mi preoccupo per lui ma non abbiamo mai avuto un rapporto … siamo parenti e basta. anzi non ho le lacrime agli occhi, sto veramente piangendo come una fontana e non riesco a finire di scrivere questo commento. Oddio ora mi ricompongo.Goditelo questo papà finchè Dio ti fa la grazia di averlo al tuo fianco!! Peccato che questa volta sarà ad estrazione il mio contest … devo dirti che l'ho fatto apposta perchè sarebbe stato impossibile scegliere una ricetta per un papà!!! Quindi spera nella sorte!!! MA ADESSO PARLIAMO DELLA TORTA … qua la chiamiamo torta carrarina ed è buonissima!!! e ci credo che il tuo papà ne va matto!!! ti ho inserito e il tuo numero di estrazione è il 21 in bocca al lupo

  • Reply
    Licia
    9 Marzo 2013 at 7:33

    Complimenti il tuo papà è un uomo molto generoso e altruista,se è riuscito a fare di te quello che sei.T.V.B.

  • Reply
    in cucina con lety
    9 Marzo 2013 at 11:34

    che bella poesia che hai dedicato al tuo papa',lui è un uomo tosto ma dal cuore buono,tutti i papa' secondo me sono cosi'…mai assaggiata la torta di riso,ma dev'essere deliziosa….baci ^_^

  • Reply
    isola di Giada
    9 Marzo 2013 at 11:36

    Come sei carina Barbara, hai scritto parole dolcissime e toccanti! Dovremmo tutti trovare il tempo per scrivere qualcosa di bello sui nostri papà. Parole così valgono più di mille regali! Complimenti anche per la torta, tuo papà ha gusti davvero ottimi. Un abbraccio cara

  • Reply
    serena
    9 Marzo 2013 at 16:09

    Il mio papà era piccolo piccolo ma con un cuore grande grande… il tuo di papà è bellissimo! E il tuo dolce è bellissimo…e penso anche buonissimo! Finalmente riesco ad aggiungermi ai tuoi follower e sono contentissima !!!! Un abbraccio grande e a presto!

  • Reply
    TheSweetColours
    9 Marzo 2013 at 16:23

    Che bel post!

  • Reply
    Roberta
    9 Marzo 2013 at 16:57

    Bellissimo e tenerissimo post su tuo papà, ne sarà certamente orgoglioso e scometto che gli è scesa pure una lacrimuccia…
    Buon we!

  • Reply
    matematicaecucina
    10 Marzo 2013 at 6:39

    alla fine ho anch'io le lacrime agli occhi, un post bello e scritto col cuore
    ottima anche la torta di riso!

  • Reply
    elisabetta pendola
    10 Marzo 2013 at 15:46

    che belle parole e che fantastica torta complimenti! 🙂

  • Reply
    Marta Bianchin
    11 Marzo 2013 at 8:39

    Post inserito!
    Grazie mille!

    a presto
    Ma.

  • Reply
    Elle
    13 Marzo 2013 at 9:40

    Che dolce questo post. Sono sicura che tuo padre si sarà commosso ed avrà ringraziato il cielo per avere una figlia come te! Un abbraccio

  • Reply
    Elisa
    3 Aprile 2013 at 8:16

    Inserisco subito la tua ricetta 🙂 Grazie!
    http://www.deliziandovi.it

  • Reply
    Alessandro Zaccaro
    5 Aprile 2013 at 11:01

    Ciao hai proprio un blog carinissimo complimenti!

    Bellissime foto e bellissimi piatti!
    mi sono unito subito ai tuoi followers 😉

    Un caro saluto
    Alessandro
    fancyfactorylab.blogspot.it

    p.s. passa da me e fammi sapere cosa ne pensi del mio blog 😉

  • Reply
    La zuppa inglese | Un giorno senza fretta
    2 Settembre 2015 at 21:40

    […] a tutti i Giuseppe ma soprattutto auguri a tutti i papà!!! Qualche giorno fa vi ho lasciato la ricetta di una della torte preferite di mio padre ed oggi per festeggiarlo alla grande ve ne lascio […]

  • Leave a Reply