Aperitiviamo/ Cucina tipica emiliana

Gnocco fritto e crocchette di patate e salame Clai

gnocco fritto e crocchette di patate e salame

Proviamo a rientrare alla normalità dopo due giorni densi di emozioni, di abbracci, di risate e con la felicità di scoprire che c’è davvero qualcuno con il cuore grande che crede in noi ed in tutto ciò che facciamo.
Mentre me ne stavo fuori per questo magico weekend con le amiche iFoodies, ecco che è finalmente arrivata l’ora anche della mia ricetta per il contest di Clai.
Come avete già potuto vedere qui su iFood, la mia proposta è stata semplice e genuina, ho voluto riportare in tavola tutta la mia terra e le mie origini quindi ho preparato queste buonissime mini crocchette alle patate e salame Ungherese e per concludere degnamente il nostro aperitivo anche del buonissimo e classicissimo gnocco fritto.
Godiamoci quindi insieme questo aperitivo sfizioso e goloso, onorando insieme questa grande azienda e la mia amata Emilia.
Facili e veloci da fare,ottime da servire come antipasto o da mettere nella borsa del pic-nic per le scampagnate fuori porta.
Sarà difficile resistergli, una tira l’altra specie se le accompagnate come me con una buonissima salsa allo yogurt e senape.

Gnocco fritto e crocchette di patate e salame

Ingredienti per lo gnocco fritto:

  • 400 g farina
  • 250 ml latte
  • 70 g burro
  • un pizzico di sale
  • olio di semi per friggere

Ingredienti per le crocchette:

  • 2 patate medie
  • 100 g salame ungherese
  • 1 uovo
  • 3 fette di pancarrè
  • pangrattato
  • olio di semi per friggere

Ingredienti per la salsa allo yogurt e senape:

  • 100 g yogurt greco
  • 1 cucchiaio di senape
  • pepe nero
  • a piacere prezzemolo ed erba cipollina

Iniziate preparando lo gnocco, unite tutti gli ingredienti nella planetaria e lasciate impastare fino ad ottenere un impasto morbido.
Tirate la sfoglia, noi con la macchina per la sfoglia, ma potete tranquillamente anche tirarla a mano e tagliate con la rotellina dei rettangoli di circa 7 cm.
Scaldate abbondante olio e friggete uno ad uno i rettangoli nell’olio ben caldo.
Servite accompagnato dal salame.
Passate poi alla preparazione delle crochette.
Per prima cosa lessate in abbondante acqua salata le patate.
Una volta cotte, lasciate raffreddare poi togliete la buccia.
Tagliate il salame in fette piuttosto alte e poi in strisce.
Nel robot inserite il salame, l’uovo, il pancarrè sbriciolato grossolanamente e due generose manciate di pangrattato.
Azionate a velocità 2 per un minuto al massimo.
Dovrete ottenere un composto omogeneo e compatto.
Versate in un piatto del pangrattato.
Con l’impasto ottenuto, create delle piccole palline, grandi circa come una noce.
Passate poi ogni pallina nel pangrattato.
In una capiente pentola dai bordi alti versate l’olio e portatelo a temperatura.
Quando l’olio è caldo, tuffate le crocchette e lasciatele friggere finchè non saranno ben dorate poi scolatele e lasciatele raffreddare sulla carta assorbente.
Mentre le crocchette raffreddano, preparate la salsa.
In una ciotola unite lo yogurt e la senape e un pizzico di pepe.
Mescolate bene per amalgamare e riponete in frigorifero.
Quando le crocchette saranno fredde, componete il vostro antipasto.
Io ho servito su un piatto da portata insieme ad uno strato di salsa allo yogurt e senape.





Lascerai dietro di te quelle persone che non hanno saputo guadagnarsi un posto sicuro in quel lungo viaggio chiamato vita.
Lascerai dietro di te ogni parola stupida, ogni giudizio leggero, ogni offesa e anche ogni rancore.
Capirai che portare tutto questo con sè lungo la strada non serve.
Per camminare in avanti si deve portare con se solo ciò che vale.”

Se provi una delle mie ricette, taggami su Instagram aggiungendo il tag #cucinasenzafretta.
Farai parte anche tu dell’album Rifatti da voi sulla mia pagina
 Facebook
Non scordarti di iscriverti alla Newsletter per restare aggiornato su tutte le mie attività e sulle prossime ricette in arrivo.


You Might Also Like

1 Comment

  • Reply
    Monica
    12 Luglio 2016 at 18:38

    5 stars
    Barbara che meraviglia, mia cara! E complimenti per tutto quanto.Ti rubo la frase che chiude il blog, me la metto tra i “memento” che ogni tanto servono per andare avanti.
    Ti abbraccio
    Monica

  • Leave a Reply