other

#ParlamidiTe : Laura

Eccoci al nuovo appuntamento con #ParlamidiTe la mia nuova rubrica ideata per conoscersi e farsi conoscere.
Oggi vi presento un’amica che ancora purtroppo non ho avuto modo di conoscere di persona ma che seguo ormai da tanto tempo,da quando ancora non era mamma di una bellissima bambina e da quando soprattutto non cucinava solo dolci.
Ci siamo conosciute per caso durante la staffetta del contest “Di cucina in cucina” di qualche anno fa e da allora,nonostante lei si sia presa una lunga pausa dal blog,l’ho sempre seguita molto volentieri.
Sono davvero felice che abbia deciso di partecipare a questa mia rubrica perchè ero davvero curiosa di scoprire qualcosa in più su di lei.
Lasciamole quindi la parola…

 

 

⦁ Carta d’identità:
Nome : Laura
Età : 39 anni (fino a novembre si può dire!)
Professione : Impiegata
Nome blog : Alchimia

⦁ Donna,moglie,mamma,appassionata di lettura,food-blogger:chi è veramente Laura?
Una donna come tante, sempre in bilico tra i vari ruoli che la vita mi ha regalato, con troppo poco tempo per mettere in pratica le mille idee che mi frullano in testa.

⦁ Da dove è nata la tua passione per la cucina e la voglia di aprire un blog?
Cucino da sempre, credo dai tempi delle scuole medie. Mi è sempre piaciuto, soprattutto fare abbinamenti insoliti ed esperimenti un po’ arditi. Ricordo ancora un risotto alle fragole e zafferano che mi uscì con un improbabile colore psichedelico. Mia sorella aveva sempre in frigo due uova per farsi un’omelette nel caso in cui il pranzo preparato da me fosse “troppo strano” per i suoi gusti (e capitava spesso).

  • “Achimia” perchè?

Perché alchimia è trasformazione un po’ magica degli ingredienti, che combinati insieme diventano “qualcos’altro”. Mi piace inventare ricette, provare, rifare e modificare quelle che leggo. Non tutte mi vengono bene, ma tutte mi insegnano qualcosa. Mi sembrava il nome giusto per il mio blog.

⦁ Cosa vuol dire per te essere una food-blogger?
Soprattutto essere attendibile. Se pubblico una ricetta questa deve essere “giusta” nelle dosi e nel procedimento e chiara nelle spiegazioni e nelle possibili difficoltà di realizzazione. Chiunque deve poterla replicare con facilità e in sicurezza.
Poi essere food-blogger vuol anche dire divertimento, nuove amicizie e un pizzico di vanità.
⦁ Nella tua cucina non può assolutamente mancare…
La farina, o meglio le farine. Credo siano la base di quasi tutte le mie ricette e anche con le farine mi piace sperimentare sapori e consistenze diverse, con un’attenzione particolare al gluten free.
⦁ Qual è il piatto che non ti stancheresti mai di cucinare e di mangiare?
La torta di mele, nelle sue infinite sfumature di bontà.

⦁ Ti va di raccontarmi come nascono le tue ricette?
Dipende. Alcune le invento di notte se non riesco a dormire e inizio a fantasticare su torte e abbinamenti strani. Altre le leggo sui blog delle amiche o su qualche rivista e poi provo a rifarle aggiungendo sempre un tocco personale. Se fossero stati conservati i ricettari del mio bisnonno pasticcere, molte ricette le prenderei da lì, ma purtroppo è andato tutto perduto.

⦁ Qual è il tuo ingrediente segreto?
Il sorriso. Cerco sempre di essere di buonumore quando cucino una ricetta per il blog, di metterci serenità. Ho letto in un libro che l’umore e le emozioni con cui si cucina si riflettono nei piatti che prepariamo. Ecco, diciamo che buonumore e serenità è ciò che mi piacerebbe trasmettere!
⦁ Ti va di descrivermi ciò che provi mentre cucini?
E’ un’emozione di colore bianco, ha la morbidezza di un impasto e in sottofondo c’è come una musichina, solitamente cantata da me.

⦁ Qual è l’articolo che avresti voluto scrivere?
Quello che non ho ancora scritto, ma che ho ben in mente. Un articolo in cui annuncio l’uscita di un mio libro di racconti e ricette. Ok, adesso riapro gli occhi e torno alla realtà!

⦁ Cos’è per te l’alchimia?
E’ vedere gli ingredienti che ho sul tavolo prendere vita e diventare qualcosa di buono. Qualcosa di mio.

⦁ Il podio delle tre cose più importanti per Laura…
La mia famiglia – i miei sogni – godermela più che posso finchè posso.

⦁ Il tuo motto è…
”Impastando parole e zucchero”

 

Un grazie davvero di cuore per le bellissime parole trovate da Laura per raccontarsi…se non la conoscevate correte nel suo blog e scoprirete tutte le ricette fantastiche che prepara.
Appuntamento a domenica 13 marzo con una nuova amica che ha deciso di raccontarsi e farsi conoscere.
Vi ricordo che se volete essere voi i prossimi ad essere intervistati,non dovete far altro che inviarmi una mail a giornisenzafretta@gmail.com e vi ricontatterò al più presto.

 

 

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply
    Laura
    28 Febbraio 2016 at 15:38

    Grazie mille a te Barbara! Le tue domande mi hanno aiutata a riflettere su cose a cui magari non avevo mai pensato a fondo, a fare chiarezza e a riscoprire vecchi ricordi. È sempre un piacere collaborare con te. Un bacio

  • Leave a Reply